0%

Stampa 3D, il nuovo arredamento ecosostenibile

Tempo di lettura:

Il PLA, bioplastica ecosostenibile scelta da Scamarcia Design

In un’era in cui l’approccio green in qualunque settore dell’industria e della produzione è più che obbligatorio, necessario, Scamarcia Design ha scelto di affidare parte della sua produzione di arredo su misura alla stampa 3D e al PLA, la seconda bioplastica più venduta in tutto il mondo.

Dalla progettazione alla realizzazione, la rivoluzione delle stampanti 3D

Il settore dell’arredamento, per quanto riguarda la creatività e la scelta dei materiali, è sempre stato il fiore all’occhiello del Made in Italy e della produzione italiana esportata in tutto il mondo.

Da pochi anni a questa parte, un argomento di altissima discussione e interesse è la stampa 3D di oggetti e elementi d’arredo e i materiali per le stampanti 3D, come il PLA.

Le stampanti 3D, nella maggior parte dei casi, funzionano con un processo di produzione additiva: dell’oggetto prototipato viene stampato uno strato alla volta; ogni strato viene aggiunto al precedente, fino a formare l’intera figura.

Perché utilizzare la stampa 3D?

La stampa 3D e le stampanti 3D permettono di sviluppare e creare prototipi in poco tempo e con un costo relativamente più basso rispetto ai metalli o ad altri materiali comunemente utilizzati: tutti gli architetti, gli ingegneri, gli interior design quindi possono disegnare il loro progetto e stamparlo in poco tempo, senza dover iniziare un vero e proprio processo di produzione lungo e dispendioso, e aver così subito a disposizione la loro creazione.

Sostenibile e green, ecco il più grande vantaggio della stampa 3D

Oltre all’abbattimento dei costi e dei tempi di produzione, che già di per sé costituiscono un vantaggio non indifferente, la stampa 3D è un ottimo metodo di produzione a basso impatto ambientale.

Prima di tutto, riferendoci al settore arredamento, grazie alla stampa 3D viene ridotto in maniera drastica l’esigenza della spedizione: l’architetto o l’interior design, una volta progettato l’elemento d’arredo o addirittura il mobile su misura, potrà stamparlo direttamente in laboratorio senza dover far affidamento su un produttore terzo che dovrà poi spedirgli il prototipo realizzato.

Inoltre uno dei poteri più grandi della stampa 3D, soprattutto nell’arredamento, è quello di ridurre gli sprechi e i rifiuti post produzione: stampando in 3D esattamente il prototipo disegnato, uno strato sull’altro, non si avranno più scarti e le risorse impiegate, quindi, saranno nettamente inferiori con un risparmio in termini di materiale e smaltimento degli stessi.

PLA, il materiale per la stampa 3D scelto da Scamarcia Design

Il punto forte della stampa 3D, oltre al suo impatto ambientale minimo, è il PLA, uno dei materiali per stampanti 3D più utilizzato al mondo e scelto anche da noi per la produzione di alcune componenti dei nostri elementi d’arredo.

Il PLA o Acido Polilattico è un polimero dell’acido lattico e deriva dalla trasformazione degli zuccheri del mais, della barbabietola, della canna da zucchero altre fibre vegetali. È uno dei materiali più diffusi nella stampa 3D in diversi settori della produzione grazie alle sue proprietà principali, la resistenza e la compostabilità: nonostante sia un materiale altamente resistente e durevole, risulta essere anche compostabile, quindi in grado di degradarsi in pochissimi mesi (in un centro di compostaggio specifico) e diventare terriccio e fertilizzante da utilizzare in agricoltura.

La presenza di questi materiali e di queste tecniche di stampa 3D hanno reso il lavoro dell’interior designer estremamente dinamico, ancora più creativo e soprattutto green: riuscire a risparmiare grandi quantità di materiali senza quasi produrre scarti, abbattere i tempi di produzione per velocizzare il progetto rendendo il cliente sempre più soddisfatto e lavorare con un impatto ambientale bassissimo, è un risultato importante e un’opportunità di cui si dovrebbe usufruire per portare a livelli ancora più alti il Made in Italy e l’arredamento italiano.

Noi di Scamarcia Design scegliamo il PLA e la stampa 3D per la produzione di alcune parti dei nostri mobili su misura e personalizzati perché teniamo all’ambiente, perché abbiamo a cuore il nostro futuro e perché crediamo in una produzione sostenibile che possa, attraverso materiali innovativi e di origine naturale, sostituire del tutto la plastica e ridurre la quantità di rifiuti presenti.

Se vuoi saperne di più sugli elementi d’arredo fatti a mano e su misura Scamarcia Design, contattaci e scopri le nostre collezioni di mobili in legno, ferro o PLA!

Ti piacerebbe realizzare un mobile personalizzato?

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Maecenas efficitur